Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Post 25 Maggio 2019 In Notizie

La Maratona di Ravenna 2019 è ancora tricolore e il 10 novembre, in occasione della 21^ edizione, ospiterà i Campionati Italiani Assoluti e Master. Per Ravenna si tratta della quarta volta negli ultimi cinque anni.

L’annuncio ufficiale è giunto al termine del Consiglio della FIDAL, Federazione Italiana Atletica Leggera, riunitosi nella giornata di venerdì 24 maggio. 

Un grandissimo riconoscimento a Ravenna Runners Club, l’associazione che promuove ed organizza la Maratona nel capoluogo bizantino e che negli ultimi anni ha saputo inanellare una lunga serie di record abbinati alla soddisfazione delle migliaia di partecipanti. 

In particolare, sul percorso della Maratona di Ravenna si è corso per il Tricolore Assoluto già nel 2015 e nel 2018, mentre nel 2016 i runner partiti da Via di Roma si sono contesi il titolo Master.

Per la prima volta in Romagna il prossimo 10 Novembre saranno assegnati entrambi i titoli: sia quello Master che quello Assoluto. Un privilegio concesso a pochi eventi italiani nel passato.

“Per noi è una grandissima soddisfazione – spiega Stefano Righini, presidente di Ravenna Runners Club – anche perché questa duplice assegnazione rappresenta il riconoscimento del lavoro fatto negli ultimi anni per far crescere la nostra Maratona in fatto di numeri e di partecipazione”.

Informazioni aggiuntive

Post 12 Novembre 2018 In Notizie

Record di presenze nella due giorni della XX Maratona di Ravenna Città d'Arte e record cronometro alla mano. In campo maschile assoluto, doppietta keniana con Wilfred Kipkosgei Murgor vincitore con il tempo di 2.12.36”, ben 1.29” in meno rispetto al record di 2.14.05” stabilito dal suo connazionale Julius Choge nel 2007. Secondo posto per Silah Kipkemboi Limo che ha fermato il cronometro a 2.13.05” e terzo gradino del podio per l’etiope Sefe Wendemu in 2.15.14”. I
In campo femminile vittoria per Aberu Ayana Mulisa, atleta etiope capace di polverizzare il record della corsa, stabilito nel 2015 da Catherine Bertone in 2.39.19”, con un roboante 2.36.32”. Secondo posto per la croata Nikolina Stepan in 2.48.07 e terza posizione conquistata da Ruta Simkunaite dalla Lituana con il tempo di 2.58.38”.

La 20esima edizione della Maratona di Ravenna ha assegnato anche i titoli italiani assoluti di specialità. In campo maschile epilogo incredibile con la vittoria finale per il siciliano Alessio Terrasi (2.19.14”), tesserato per il GP Parco Alpi Apuane, che proprio a pochi metri dal traguardo ha prima recuperato poi superato Francesco Bona (2.19.28”), favorito della corsa ed in testa per tutta la gara prima di crollare a pochi passi dall’arrivo. Terzo posto per Luca Parisi in 2.22.51”. Nuova Campionessa Italiana Femminile di Maratona è invece la romagnola Eleonora Gardelli, tesserata per la Corri Forrest ed originaria di Forlì, che con il tempo di 2.59.19” ha strappato lo scettro in volata alla faentina Elisa Zannoni, la quale ha chiuso al secondo posto in 3.00.07”. Terzo gradino del podio italiano femminile per Linda Pojani in 3.04.35.

Nella Mezza Maratona Maschile, vittoria per il keniano Gideon Kiplagat Kurgat in 1.07.31”, stesso tempo del marocchino Yassin El Khalil classificato al secondo posto. Terzo Rachid Benhamdane (Marocco) col crono di 1.07.45”. In campo femminile la gara della Mezza va a Rosaria Console in 1.14.50”, davanti a Primitive Niyirora del Ruanda in 1.18.09” e l’ungherese Tunde Szabo (1.20.47”).

In totale nel weekend si sono sfiorate le 15.000 presenze, un numero incredibile che testimonia ancora una volta la crescita esponenziale di questa manifestazione che solamente nel 2014 si era chiusa con un totale di 4.638 partecipanti e che lo scorso anno aveva fatto gridare di entusiasmo per la quota raggiunta a 10.454.

Informazioni aggiuntive

Post 06 Novembre 2017 In Notizie

Pochi giorni al via della Global Ports Maratona di Ravenna Città d’Arte, che quest'anno è giunta alla XIX edizione. La manifestazione nel corso degli anni è cresciuta in maniera esponenziale, diventando un evento a 360 gradi capace di unire sport, cultura, arte e turismo, e dare riconoscibilità e visibilità a Ravenna nel mondo. Una festa per la città e della città.

Si comincia venerdì 10 novembre con un programma ricco di appuntamenti per tutti, fino a domenica 12 novembre, giorno della gara vera e propria. Tre le distanze: Maratona 42 km, Half Marathon e la 10.5 km Almaverde Bio. Partenza alle 9,30 e arrivo in via di Roma, incorniciati dai giardini del Museo d’Arte di Ravenna. Si corre tra otto monumenti UNESCO, tra i mosaici d’oro, tra le Chiese bizantine, fino al mare per vivere un’esperienza unica. 

La medaglia. Realizzata dal 2011 dall’artista ravennate Annafietta che quest’anno ha scelto la forma concentrica tipica dei mosaici bizantini, creata accostando i cromatismi del verde producendo quella nuance meravigliosa che solo con le tessere del mosaico si può realizzare. 

Il percorso e il pacco gara. Il percorso della Global Ports Maratona di Ravenna si snoda tra le vie della città per toccare tutti gli otto monumenti Unesco. Dal Mausoleo di Galla Placidia al Battistero Neoniano, dal Battistero degli Ariani alla Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, dalla Cappella Arcivescovile, al Mausoleo di Teodorico e alla Basilica di San Vitale, fino alla splendida Basilica di Sant’Apollinare in Classe. Il percorso è interamente pianeggiante e veloce, nel cuore del centro storico e nelle zone più caratteristiche della città. La Half Marathon percorrerà le stesse strade della maratona per i suoi primi 18 km. Le iscrizioni si chiuderanno l’8 novembre (46 euro maratona, 32 half marathon), ma saranno riaperte il 10 e l’11 novembre (52 euro maratona e 37 euro half marathon) presso l’Expo Marathon Village allestito nei Giardini pubblici a pochi metri dal traguardo. Da quest’anno anche Maratona di Ravenna ha una bag dedicata alla maratona che dovrà essere utilizzata per la custodia degli indumenti al deposito borse.

Top runner. Grande attesa per i top runner della 42 km. Dal Kenya del team Run2gether sono: Samuel Kimutai Kiptum (31/12/1990) che ha già corso una maratona in Italia nel 2016 (Trieste) dove ha fatto il personale (2.13.44). Torna in Italia, sulle strade di Ravenna, per migliorarsi e correre al disotto delle 2 ore e 13 minuti; Samuel Njeru Karani (30/09/1986). Si è affacciato alla maratona con la prima esperienza il 9 aprile u.s a Zurigo che ha corso in 2.16.51 e la terza posizione assoluta. Per quanto il parterre femminile del team Run2gether: al via l’atleta keniana Pamela Chemurgor Talam, classe 1985. Il 7 maggio u.s. ha conquistato la medaglia d’argento alla Maratona di Salisburgo correndo in 2.55.14.

Tante le novità: la crociera in palio per il Global Ports traguardo intermedio; il nuovo Expo Village a pochi metri dal traguardo; il Trofeo AVIS; la Dogs & Run. 

Per maggiori informazioni: www.maratonadiravenna.com

Informazioni aggiuntive

Post 10 Novembre 2015 In Notizie

Tarik Marhnaoui in 2:20:15 e Catherine Bertone hanno vinto la XVII Maratona internazionale Ravenna Città d'Arte. Con 2:39'19" la maratoneta valdostana ha conquistato anche il titolo italiano assoluto di maratona e ha stabilito il record della corsa. Tra gli uomini, campione d'Italia diventa Dario Santoro, terzo in 2:24'25" dietro all'altro marocchino Mohammed El Kasmi, (2:22'33"). Per il podio tricolore, dietro a Santoro, Massimiliano Strappato, quarto in 2:25'32" e Massimiliano Brigo, quinto in 2:25'46".

 

Tra le donne il podio della maratona di Ravenna è coinciso con quello del Campionato italiano Assoluto: alle spalle della Bertone si sono, infatti, classificate Anna Spagnoli (2:42'23"), e Claudia Pinna (2:44'53").

Informazioni aggiuntive

Sei qui: Home Visualizza articoli per tag: maratona di Ravenna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione