Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Legese e Aga inseguono il bis alla Maratona di Tokyo

Post 28 Febbraio 2020 By Diego Sampaolo In Notizie
Rate this item
(1 Vota)
Partenza della Tokyo Marathon Partenza della Tokyo Marathon Foto: Colombo

Birhanu Legese e Ruti Aga inseguono la seconda vittoria consecutiva alla Maratona di Tokyo, gara inserita nel circuito delle World Marathon Majors e delle gare World Athletics Platinum Label.

La gara maschile presenta una cast di ottimo livello con otto atleti accreditati di un record personale al di sotto della barriera delle 2h05’.

Legese si impose nell’edizione del 2019 della maratona della capitale giapponese in 2h04’48” prima di migliorare il record personale con 2h02’48” alcuni mesi dopo in occasione del secondo posto alla Maratona di Berlino dello scorso Settembre alle spalle del connazionale Kenenisa Bekele. Il venticinquenne etiope affronterà i connazionali Getaneh Molla, che vinse la maratona di Dubai nel 2019 in 2h03’34” al debutto sulla distanza, e Sisay Lemma, terzo nell’ultima edizione della Maratona di Berlino con il record personale di 2h03’36”. Il record della manifestazione è detenuto da Wilson Kipsang con 2:03:58 dall’edizione del 2017.

Gli altri atleti con un record personale al di sotto delle 2h05’ sono Asefa Mengistu (2h04’06”), il due volte vincitore della maratona di Tokyo Dickson Chumba (2h04’32” a Chicago nel 2014), Hayle Lemi (2h04’33” a Dubai nel 2016), El Hassan El Abbassi (2h04’43” a Valencia nel 2018) e Titus Ekiru (vincitore nell’ultima edizione della Maratona di Milano in 2h04’46”). Il cast presenta altri nomi di alto livello come Bedan Karoki (vice campione mondiale della mezza maratona nel 2016 e atleta dal personale di 2h05’53” a Chicago nel 2019) e Amos Kipruto (bronzo ai Mondiali di Doha 2019 nella maratona e primato personale di 2h05’43” stabilito ad Amsterdam nel 2017).

La Maratona di Tokyo sarà l’ultima occasione per i top runners giapponesi per qualificarsi per la gara olimpica, che si svolgerà a Sapporo la prossima estate. L’atleta in grado di battere il record giapponese a Tokyo si qualificherà automaticamente per i Giochi Olimpici. Gli atleti di casa più accreditati sono Suguru Osako (attuale primatista nazionale con 2h05’50) e Yuta Shitara (ex primatista asiatico con 2h06’11”).

L’etiope Ruti Aga ha il miglior tempo tra le iscritte alla gara femminile con l’eccellente 2h18’34” realizzato in occasione della Maratona di Berlino nel 2018. Sei mesi più tardi Aga si è aggiudicata la Maratona di Tokyo in 2h20’40”. Aga affronterà le connazionali Birhane Dibaba e Tirfi Tsegaye, entrambe vincitrici nelle passate edizioni della Maratona di Tokyo.

Dibaba ha vinto a Tokyo nel 2015 e nel 2018 ed è salita sul podio in quattro delle sue cinque partecipazioni alla maratona nipponica. Vanta un record personale di 2h18’46” stabilito a Valencia lo scorso Dicembre.

Tsegaye realizzò il record personale di 2h19’41” in occasione del successo alla Maratona di Dubai nel Gennaio 2016. E’ rimasta ferma per tre anni prima di tornare lo scorso anno con il terzo posto alla Maratona di Hengshui.

Le altre due atlete in gara con un record personale al di sotto della barriera sono la keniana Valary Aiyabei (vincitrice alla Maratona di Francoforte in 2h19’10” nello scorso Ottobre) e l’israeliana Lonah Salpeter Chemtai (prima alla Maratona di Praga in 2h19’46” nello scorso Maggio e campionessa europea dei 10000 metri a Berlino 2018). L’altro nime top è l’etiope Senbere Teferi, atleta con primati personali di alto livello su tante distanze (8’32”49” sui 3000 metri, 14’23”33 sui 5000 metri, 30’40”59 sui 10000 metri, 1h05’32 sulla mezza maratona e 2h24’11” sulla maratona).

Gli organizzatori hanno annullato la mass race per i timori legati al diffondersi del Coronavirus. Parteciperanno soltanto 200 atleti élite invitati.

Sei qui: Home Legese e Aga inseguono il bis alla Maratona di Tokyo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione