Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Kipserem batte il record del percorso a Rotterdam

Post 07 Aprile 2019 By Diego Sampaolo In Notizie
Rate this item
(1 Vota)
Marius Kipserem Marius Kipserem Foto: Giancarlo Colombo


Il keniano Marius Kipserem ha stabilito il record del percorso alla NN Rotterdam Marathon con un eccellente 2h04’11”.

Kipserem ha battuto di 16 secondi il record della manifestazione detenuto da 11 anni dal connazionale Duncan Kibet, che fermò il cronometro in 2h04’27” in un incredibile arrivo al photo finish con James Kwambai.

Kipserem ha vinto per la seconda volta a Rotterdam a tre anni di distanza dalla prima affermazione del 2016 in 2h06’16”.

Il velocissimo percorso olandese ha prodotto anche la seconda e la quarta migliore prestazione europea di sempre con due atleti di origini di origini africane.

Il turco di origini keniane Kaan Ozbilen si è classificato secondo in 2h05’27” arrivando a 16 secondi dal record europeo della maratona stabilito dal britannico Mo Farah lo scorso Ottobre a Chicago con 2h05’11”. Oltre a Farah e Ozbilen solo il norvegese Sondre Moen è sceso sotto le 2h06’ a livello europeo. Il keniano Emanuel Saina si è classificato terzo in 2h05’42”. L’olandese di origini somale Abdi Nageye (compagno di allenamenti di Eliud Kipchoge e di Ozbilen a Kapsabet) ha migliorato il suo record olandese di quasi due minuti con 2h06’17”. Il campione europeo di Berlino 2018 Koen Naert si è classificato in 2h07’39” mancando il record belga di 19 secondi.

Un gruppo numeroso è transitato al 10 km in 29’33” e a metà gara in 1h02’17”. Dodici atleti erano ancora insieme al 30 km quando i pacemaker hanno esaurito il compito al passaggio al 30 km in 1h28’38”. Saina ha accelerato e solo Kipserem e Vincent Rono sono riusciti a tenere testa. Kipserem ha lanciato l’attacco decisivo a dieci chilometri. Dopo una leggera accelerazione nelle fasi finali Kipserem si è involato verso il successo in 2h04’11”.

Marius Kipserem: “Sono contento della vittoria e del record del percorso. Al 39 km sembrava che il record del percorso potesse sfuggirmi e ho deciso di accelerare”.

La gara femminile è stata vinta dall’etiope Ashetu Bekere con 2h22’55”. Soltanto la primatista mondiale Tegla Loroupe e la campionessa olimpica di Londra 2012 Tiki Gelana hanno corso più velocemente di Bekere nella storia della maratona di Rotterdam.

Un gruppo di atlete è transitato ai 10 km in 33’36”e alla mezza maratona in 1h11’02”. Dopo il passaggio ai 25 km in 1h24’20” Bekere ha preso il largo staccando le avversarie chiudendo in 2h22’55”, seconda migliore prestazione della sua carriera dopo il 2h21’14” stabilita a Valencia. La keniana Stella Barsosio si è classificata seconda in 2h23’34” davanti alla statunitense Aliphine Tuliamak (2h26’44”).

Sei qui: Home Kipserem batte il record del percorso a Rotterdam

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione