Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Huawei Venicemarathon Charity Program 2018 da record, raccolti oltre 127 mila euro

Post 04 Aprile 2019 By In Notizie
Rate this item
(0 Voti)

Presentata ieri in Municipio a Mestre la raccolta fondi solidale legata alla 33^ Huawei Venicemarathon che ha raggiunto la cifra record di 127.748 euro. Accresce di anno in anno la sensibilità dei runners che scelgono di correre, donare e aiutare il prossimo e aumentano le manifestazioni solidali organizzate da Venicemarathon come le Alì Family Run che lo scorso anno hanno salutato la quarta e nuova tappa di Chioggia.

Da un lato, quindi, Venicemarathon promuove la solidarietà attraverso il Charity Program che lo scorso anno ha raccolto la cifra record di 88.660 euro grazie a 850 donazioni effettuate sulla piattaforma Rete del Dono e che, ancora una volta, ha avuto come testimonial un campione dal cuore immenso come Alex Zanardi.

Dall’altro, sempre Venicemarathon promuove la beneficienza attraverso importanti manifestazioni di promozione sportiva come le Alì Family Run che si sono svolte nelle settimane precedenti la maratona a Chioggia, San Donà, Riviera del Brenta e Mestre, facendo correre oltre 18.000 persone tra studenti e famiglie. Anche in questo caso si parla di cifra record con 39.088 euro raccolti, che sono stati così suddivisi: 27.588 euro sono stati destinati alle scuole partecipanti per sostenere l’attività didattica e 11.500 euro sono andati a favore del progetto di Alex Zanardi Obiettivo 3, che ha come scopo quello di favorire e sostenere l’avviamento allo sport per i disabili e mettere nelle condizioni migliori gli atleti in grado di poter arrivare alle Paralimpiadi di Tokyo 2020.
I dati son stati illustrati questo pomeriggio nel corso di una conferenza stampa in Municipio a Mestre, alla presenza della presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano e dell'assessore alla Coesione sociale Simone Venturini. Per Venicemarathon erano presenti il presidente Piero Rosa Salva, il vice presidente Stefano Fornasier e il segretario generale Lorenzo Cortesi.

Gli amministratori intervenuti hanno dimostrato forte apprezzamento per l’impegno profondo e costante da parte di Venicemarathon nell’ambito del sociale e hanno sottolineato come la Maratona di Venezia, oltre ad essere un’importante manifestazione sportiva, rappresenti anche un volano di sviluppo, inclusione e solidarietà.

Grande entusiasmo per i risultati ottenuti anche da parte del presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva: “Venicemarathon è da sempre molto sensibile alle tematiche sociali e impegnata a promuovere e sostenere cause solidali e progetti benefici. Il Charity Program, che ogni anno portiamo avanti con grande convinzione, rappresenta un aspetto complementare e di valore della nostra organizzazione e siamo felicissimi del traguardo economico raggiunto”.
 
Tornando al Charity Program, sempre più forte si fa l’impegno del Rotary International Distretto 2060 nella lotta contro la poliomielite. Ancora una volta il Distretto 2060 risulta essere l’associazione più attiva con una raccolta di 36.742 euro. Il Distretto 2060 riceverà inoltre il Premio Retededono di 2.000 euro per aver superato i 20.000 euro di raccolta.

Complessivamente, dal 2014 ad oggi, anno di inizio del Charity Program, sono stati raccolti oltre 600.000 euro.
Le candidature per aderire al Huawei Venicemarathon Charity Program 2019 sono già aperte.

Sei qui: Home Huawei Venicemarathon Charity Program 2018 da record, raccolti oltre 127 mila euro

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione