Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Maximaratona

Alla maratona di Fukuoka è rivincita tra Ghebrselassie e Tsegay

Post 30 Novembre 2018 By Diego Sampaolo In Notizie
Rate this item
(1 Vota)
Alla maratona di Fukuoka è rivincita tra Ghebrselassie e Tsegay Foto Giancarlo Colombo

L’etiope Yemane Tsegay, l’eritreo Ghirmay Ghebrselassie (campione del mondo di maratona a Pechino 2015) e lo stakanovista giapponese Yuki Kawauchi saranno le stelle della Maratona giapponese di Fukuoka in programma il prossimo 2 dicembre.

La maratona di Fukuoka balzò agli onori della cronaca lo scorso anno quando il norvegese Sondre Nordstad Moen stabilì il record europeo di 2h05’48” successivamente battuto da Mo Farah a Chicago ad inizio ottobre con 2:05’11”. Il vice campione del mondo di Pechino 2015 Tsegay cercherà il bis dopo il successo nell’edizione di due anni fa alla maratona nipponica vincendo in 2h08’46”, tempo più lento di quattro minuti rispetto al tempo ottenuto in occasione della vittoria alla maratona di Rotterdam del 2012 con il record personale di 2h04’48”. L’etiope non è più riuscito ad esprimersi su grandi livelli di recente ma è tornato a vincere una maratona aggiudicandosi la maratona canadese di Ottawa nello scorso maggio in 2h08’52.

Ghebrselassie conquistò la medaglia d’oro ai Mondiali di Pechino 2015 a soli 19 anni precedendo proprio Tsegay. Fukuoka potrebbe rappresentare una sorta di rivincita tra l’eritreo e l’etiope. L’eritreo divenne il più giovane di sempre ad imporsi alla maratona di New York nel 2016 soltanto sei settimane dopo essersi classificato quarto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. In carriera vanta un personale di 2h07’46” stabilito a Londra sempre nel 2016.

Il “citizen runner” Yuki Kawauchi ha vinto la maratona di Boston lo scorso aprile in condizioni climatiche difficili con pioggia, vento e freddo. Il nipponico ha corso a Chicago, Venezia in questa stagione. A Fukuoka si è classificato terzo in tre occasioni nel 2011, 2013 e 2016 ed è sceso sotto le 2h10’ in ciascuna di queste gare.
Il campo dei partenti propone anche l’altro top runner di casa Yuta Shitara, che ha detenuto ll record nazionale per otto mesi in questa stagione con il 2h06’11” realizzato lo scorso febbraio a Tokyo, l’eritreo Amanel Mesel, quinto nelle ultime due edizioni della maratona di Fukuoka e autore di un personale di 2h08’17” stabilito a Valencia nel 2013.

Sei qui: Home Alla maratona di Fukuoka è rivincita tra Ghebrselassie e Tsegay

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione