Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Maximaratona

Salpeter batte il record del percorso alla Firenze Marathon

Post 26 Novembre 2018 By Diego Sampaolo In Notizie
Rate this item
(1 Vota)
Lonah Chemtai Salpeter Lonah Chemtai Salpeter Giancarlo Colombo

La ventinovenne israeliana di origini keniane Lonah Chemtai Salpeter ha conquistato la trentacinquesima edizione della Asics Firenze Marathon in un eccellente 2h24’17” migliorando di 4 minuti il precedente record del percorso detenuto dal 2002 dalla slovena Jelena Javornik con 2h28’15”. 

Salpeter ha stabilito anche la migliore prestazione europea dell’anno strappandola alla campionessa europea della maratona di Berlino 2018 Vohla Mazouronak, che si era imposta alla Maratona di Dusseldorf con 2h25’25”.

La prestazione di Salpeter si colloca al sesto posto tra le migliori prestazioni mai registrate sul suolo italiano.

Salpeter si è migliorata di 16 minuti rispetto al precedente record personale di 2h40’16” stabilito a Berlino nel 2016. Sempre nella capitale tedesca ha vinto il titolo europeo sui 10000 metri la scorsa estate. In questa stagione ha compiuto un vero salto di qualità migliorando tutti i record personali sui 3000 metri con 8’42”88, sui 5000 metri con 15’17”81 e sui 10000 metri con 31’33”03 in occasione della Coppa Europa di questa distanza a Londra e nella mezza maratona con il recente 1h07’55” realizzato a Lisbona.

Salpeter è transitata a metà gara in 1h12’38” insieme all’etiope Gebyanesh Gedamu. L’israeliana ha forzato il ritmo nella seconda metà gara prendendo un vantaggio di otto secondi nei confronti di Gedamu al 25 km (passaggio in 1h26’04”).

Salpeter ha costruito il capolavoro con il negative split percorrendo la seconda metà più velocemente rispetto ai primi 21 km con un parziale di 1h11’39” nonostante un tracciato molto impegnativo per le tante curve e i sampietrini nell’ultima parte all’interno del centro storico del capoluogo toscano.

Sono molto felice della mia prestazione. Firenze è stata fantastica. Ho ricevuto molto sostegno lungo il percorso. Voglio continuare a migliorarmi anche nella mezza maratona”, ha affermato una felice Lonah Salpeter Chemtai.

Salpeter si trasferì nel 2008 in Israele, dove lavorò come baby sitter dell’ambasciatore keniano. E’ diventata cittadina israeliana nel 2016 in seguito al matrimonio con il suo allenatore Dan Salpeter ed è diventata mamma nel 2014. Salpeter segue i consigli tecnici di Renato Canova.

Salpeter ha battuto di oltre sei minuti la seconda classificata Caroline Chepkwony (2h30’46”) e la ruandese Clementine Mukandanga (2h30’59”). La campionessa mondiale di ultramaratona Nikolina Sustic ha migliorato il record personale con 2h41’51 alla sua terza maratona disputata in Italia nell’ultimo mese. La prima delle italiane è stata Maurizia Cunico, che ha tagliato il traguardo all’ottavo posto in 2h50’54”.

La gara maschile ha visto il successo del ventunenne del Barhein di origini etiopi Abdi Ali Gelelchu, che ha esordito in maratona con un buon 2h11’32” precedendo il marocchino Hicham Boufars (2h12’26”) e il keniano Gilbert Kirwa, che ha ripetuto il terzo posto della passata edizione in 2h13’06”, tempo lontano dal personale di 2h06’14” realizzato nel 2009 a Francoforte.

Gelelchu è transitato alla mezza maratona in 1h05’13” con otto secondi di ritardo nei confronti del gruppo di testa formato da un quintetto composto dai ruandesi Primien Manirafsha e da Felicien Muhitra, dai keniani Gilbert Kirwa e Abraham Kiplagat e dall’etiope Bonsa Dida Direba. Gemelchu ha recuperato il terreno ricongiungendosi ai leader della gara al 30 km. Gelelchu ha lanciato l’attacco decisivo tra il 35 e il 40 km che gli ha permesso di prendere un vantaggio di 19 secondi. Nei 2 km finali il ventunenne ha incrementato il suo gap nei confronti del marocchino Hicham Boufars, che ha corso una gara in rimonta dopo essere transitato al settimo posto al 25 km.

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha dato il via ai 7905 partecipanti che hanno dato vita alla trentacinquesima edizione della maratona del capoluogo toscano.

La maratona di Firenze ha dedicato il 13 km al calciatore Davide Astori, scomparso tragicamente lo scorso 4 Marzo.

L’edizione 2018 è stata caratterizzata dal passaggio all’interno del Mandela Forum al 30 km in zona Campo di Marte nel centenario della nascita di Nelson Mandela.

Sei qui: Home Salpeter batte il record del percorso alla Firenze Marathon

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione