Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Maximaratona

Salpeter stella alla Maratona di Firenze Featured

Post 21 Novembre 2018 By Diego Sampaolo In Notizie
Rate this item
(1 Vota)
Salpeter stella alla Maratona di Firenze Giancarlo Colombo

La ventinovenne israeliana di origini keniane Lonah Chemtai Salpeter è la stella annunciata della trentacinquesima edizione della ASICS Firenze Marathon, in programma domenica 25 novembre.

Salpeter ha vinto la Coppa Europa dei 10.000 m a Londra lo scorso maggio e la medaglia d’oro agli Europei sulla stessa distanza a Berlino, col tempo di 31’43”29. Ha rappresentato Israele per la prima volta nella maratona alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 e ha preso parte ai Mondiali di Londra 2017, sempre sui 42 km. Ha un primato personale di 2h40’16” alla maratona di Berlino 2016 e si è classificata dodicesima ai Campionati del Mondo di mezza maratona di Valencia 2018 in 1h08’58”, migliorandosi poi in 1:07’55” a Lisbona lo scorso 14 ottobre.

L’obiettivo della top runner israeliana è battere il vecchio record del percorso della Firenze Marathon detenuto dalla slovena Helena Javornik dall’edizione del 2012 con 2:28’15” e avvicinare la migliore prestazione europea dell’anno realizzata da Volha Mazouronak con 2h25’35”.

In avvicinamento alla maratona di Firenze Salpeter ha vinto in volata la corsa olandese Dam tot Damloop a Zaandam, in 50’45”.

L’avversaria più accreditata dell’israeliana é la keniana Caroline Jepchirchir Chepkwony, che ha stabilito i record personali nella maratona con 2h27’37” a Lubiana nel 2013 e nella mezza maratona con 1h08’36” a Berlino nel 2012.

Le altre possibili pretendenti alle prime tre posizioni sono l’etiope Ayele Gebaynesh (PB di 2h26’54” e vincitrice alla 20 km di Parigi nel 2017 in 1h06’02”) e la keniana Sara Jebet, vincitrice alla Maratona di Linz in 2h32’52” e accreditata di personali di 2h27’07” a Francoforte nel 2016 e di 1h11’20” nella mezza maratona a Praga nel 2017.

La specialista croata delle 100 km, Nikolina Sustic, correrà la sua quarta maratona su suolo italiano di questo autunno dopo Venezia, Torino e Verona, vinta la settimana scorsa in 2h42’26”. Ha corso la maratona agli Europei di Berlino in 2h42’44” e si è migliorata di nuovo a Torino con 2h42’10”.

Nella gara maschile il favorito è il keniano Gilbert Kipruto Kirwa, che tornerà a Firenze per il secondo anno consecutivo con l’obiettivo di migliorare il terzo posto del 2017 in 2h16’18”. Kirwa vanta un personale di 2h06’14” stabilito a Francoforte nel 2009.

I migliori top runner etiopi sono Dejene Debela, vincitore di due maratone cinesi a Xiamen in 2h11’22” e a Pechino in 2h12’08”, con un PB di 2h07’10” realizzato a Eindhoven, in Olanda, nel 2017; Bonsa Dida Dibeba, che ha stabilito il personale di 2h10’16” a Madrid nel 2017 e si è classificato secondo a Honk Kong in 2h13’42” nel 2018. Il cast è completato dal rappresentante del Barhein Ali Gelechu, al debutto in maratona, dal keniano Abraham Kiplagat, che vanta un personale di 1h02’26” nella mezza maratona, e dall’italiano di origini marocchine Ahmed Nasef, due volte campione italiano di maratona nel 2016 e nel 2017.

Al via ci saranno 8.939 corridori, che daranno vita alla seconda maratona italiana più partecipata, dopo Roma. Il percorso rimane invariato con partenza e arrivo in Piazza del Duomo. L’unica variazione rispetto agli anni passati è il transito all’interno del Mandela Forum al 30 km. Un momento molto sentito sarà il passaggio al 13 km dedicato alla memoria del calciatore della Fiorentina e della nazionale italiana Davide Astori, morto tragicamente lo scorso 4 marzo.

 






Sei qui: Home Salpeter stella alla Maratona di Firenze

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione