Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Maratona di Francoforte, Dibaba a caccia del record

Post 26 Ottobre 2018 By Diego Sampaolo In Notizie
Rate this item
(0 Voti)
Mare Dibaba Mare Dibaba Foto: Giancarlo Colombo

Francoforte ospita la trentasettesima edizione della Mainova Frankfurt Marathon domenica 28 ottobre. La manifestazione nata nel 1981 si concluderà come ogni anno sul “red carpet” all’interno della Frankfurter Messe, la sede della Fiera di Francoforte.
L’obiettivo degli organizzatori della Mainova Frankfurt Marathon organizzata dal Direttore Jo Schindler è la prima prestazione al di sotto delle 2h20’ nella gara femminile.

La gara femminile presenta un cast di altissimo livello con dieci atlete accreditate di un personale al di sotto delle 2h25’. La stella dell’edizione 2018 è l’etiope Mare Dibaba, campionessa mondiale della maratona a Pechino 2015 e medaglia di bronzo olimpica a Rio de Janeiro 2016. La fuoriclasse etiope torna nella città tedesca otto anni dopo il quinto posto in 2h25’27”. Negli anni successivi ha corso due volte il record personale di 2h19’52” a Dubai nel 2012 e a Xiamen nel 2015. Di recente Dibaba ha vinto la mezza maratona di Glasgow in 1h09’15” nell’ultimo test prima di Francoforte.

Il cast allestito dal responsabile dei top runners Christoph Kopp propone tre atlete etiopi, che sono scese al di sotto delle 2 ore e 22 minuti in questa stagione. Si tratta della ventiquattrenne Haftamnsesh Tesfay e di Dera Dida. Tesfay ha corso in 2h20’13” (quarto miglior tempo di sempre per una debuttante in maratona) sul velocissimo percorso di Dubai. La ventunenne Dera Dida ha corso la prima 42 km della sua carriera sempre nella stessa gara di Dubai in 2h21’45”. Due mesi dopo le due giovani etiopi sono tornate in gara alla Roma Ostia Half Marathon dello scorso marzo. Nella gara capitolina Tesfay si impose in 1h09’02” precedendo Dida di 19 secondi.

Un’altra atleta etiope con ottime credenziali è la trentaduenne Meskerem Tesfay, terza nell’edizione dell’anno scorso in 2h24’38. Lo scorso marzo si è migliorata rispetto al precedente personale vincendo in 2h21’45” alla maratona giapponese di Nagoya.

Torna a Francoforte è la statunitense Sarah Hall, quinta un anno fa in 2h27’21”, tempo migliorato la scorsa primavera a Ottawa con 2h26’20”.

Il contingente keniano è guidato da Nancy Kiprop, due volte vincitrice alla Maratona di Vienna e autrice di un personale di 2h24’18” realizzato in occasione del secondo successo nella capitale austriaca, e da Betsy Saina, quinta sui 10000 metri alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 e vincitrice alla Maratona di Parigi nel 2018 in 2h22’56”.

In termini di densità a livello di prestazione abbiamo allestito il miglior cast femminile nella storia di questa manifestazione. Ci aspettiamo una gara di emozionante e di alto livello. Con quattro atlete accreditate di tempi così veloci ci aspettiamo prestazioni intorno alle 2 ore e 2 minuti”, ha dichiarato in un comunicato stampa il Direttore della Frankfurt Marathon Jo Schindler.

In pericolo è il record della gara femminile stabilito sei anni fa dall’etiope Meselesh Melkamu con 2h21’01”.

La migliore maratoneta tedesca in gara è Katharina Heinig, figlia d’arte della grande specialista Kathrin Dorre (terza ai Mondiali di Tokyo 1991 e tre volte vincitrice alla Maratona di Francofore nel 1995, 1996 e 1997) e di Wolfgang Heinig. Katharina ha corso un personale di 2h28’34 in occasione del quinto posto alla maratona di Berlino nel 2016. Nella passata edizione della Maratona di Francoforte è tornata a correre sotto le 2h30’ con 2h29’39”.

La gara maschile propone la sfida tra il keniano Martyn Kosgei e l’etiope Kelkile Gezahegn, che hanno gareggiato nelle ultime due edizioni della maratona di Francoforte.

Gezahegn migliorò il suo record personale di due minuti in occasione del secondo posto nell’edizione dell’anno scorso in 2h06’56”. Nello scorso Aprile l’etiope si è migliorato di un minuto esatto con 2h05’56” in occasione del terzo posto alla Maratona di Rotterdam.

Nelle sue precedenti apparizioni a Francoforte Kosgey si è classificato secondo nel 2016 in 2h07’22” e quarto in 2h09’39”.

L’atleta accreditato del tempo più veloce è il keniano Wilson Chebet, noto agli appassionati per le tre vittorie alla Maratona di Amsterdam e il record personale di 2h05’27” realizzato nel 2011 alla Maratona di Rotterdam.

Completano il cast Gilbert Yegon, prima ad Amsterdam nel 2009 con il record personale di 2h06’18”, e il keniano Alex Kibet, che debutterà in maratona dopo aver corso in 59’06” alla Ras Al Khaimaih Half Marathon.

Il primatista tedesco Arne Gabius correrà per la quarta volta a Francoforte. Il trentasettenne è sceso tre volte sotto le 2h10’ nelle tre disputate in questa manifestazione e nessun alto tedesco è riuscito ad abbattere questa barriera per oltre 25 anni. Nel 2015 il vice campione europeo dei 5000 metri di Helsinki 2012 migliorò dopo 27 anni il record nazionale detenuto da Jorg Peter fermando il cronometro in 2h08’33”.

Il giapponese Hiroyuki Yamamoto guiderà un forte contingente di atleti nipponici. L’atleta asiatico vanta un personale di 2h09’12” realizzato a Tokyo nel 2017.

Sei qui: Home Maratona di Francoforte, Dibaba a caccia del record

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione