Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Maratona di Praga, record del percorso di Valary Aiyabei

Post 08 Maggio 2017 By Diego Sampaolo In Notizie
Rate this item
(0 Voti)
La keniana Valary Aiyabei, prima al traguardo La keniana Valary Aiyabei, prima al traguardo

La keniana Valary Aiyabei si è confermata come possibile stella del futuro della maratona vincendo la Volkswagen Marathon di Praga stabilendo il record del percorso con un eccellente 2h21’57”. L’etiope Gebretsadik Abraha ha vinto la gara maschile precedendo di appena un secondo il connazionale Bazu Woku con il tempo di 2h08’47”. Solo cinque settimane fa Aiyabei si è classificata quarta alla mezza maratona di Praga in 1h07’50” nella gara che ha visto il primato mondiale di Joyciline Jepkosgei.

LA GARA FEMMINILE
Aiyabei ha preso il comando della gara femminile fin dalle prime battute ed è transitata al 5 km in 16’12” e al 10 km in 32’18”. La keniana ha raggiunto il passaggio di metà gara in 1h08’24”, che indicava una possibile proiezione al di sotto delle 2h17’. Ayabei è passata al 25 km in 1h21’23” ma i chilometri successivi hanno fatto registrare un rallentamento. Aiyabei ha percorso i 10 km successivi in 34’29” e le due etiopi Amane Beriso e Tadelesh Bekele hanno recuperato più di un minuto di svantaggio. A un paio di chilometri dalla fine Amane e Bekele hanno ridotto ulteriormente il divario portandosi a 21 secondi da Aiyabei. La keniana ha stretto i denti nelle fasi finali della gara e ha concluso in 2h21’57”, tempo con il quale ha migliorato di 37 secondi il record del percorso detenuto dalla connazionale Lydia Cheromei.
Aiyabei ha portato a casa il terzo successo in maratona dopo Barcellona (2h25’26”) e Valencia (2h24’48”). Beriso si è classificata seconda in 2h22’15” precedendo Bekele di otto secondi.

LA GARA MASCHILE
La gara maschile si è conclusa nelle fasi finali. Un gruppo di 15 atleti è transitato al 10 km in 30’25” e alla mezza maratona in 1h04’05”. Dopo aver guidato il gruppo di testa al 30 km in 1h31’35” la lepre Geoffrey Ronoh ha concluso il suo compito. Sono rimasti al comando Abrah, Worku e Mekuant Ayenew. Dopo due ore di gara Worku ha provato ad attaccare ma a due minuti dalla fine Abraha ha raggiunto e superato Worku prendendo un vantaggio di una ventina di metri. Worku ha provato a reagire recuperando quasi tutto lo svantaggio ma Abraha ha tenuto la testa fino alla fine concludendo in prima posizione con un secondo di vantaggio. Abraha ha vinto la seconda gara stagionale dopo il successo di Marrakesh in 2h08’55”.

Sei qui: Home Maratona di Praga, record del percorso di Valary Aiyabei

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione