Nomi, tempi, gare e classifiche dei maratoneti italiani a cura di Correre. Il mensile dedicato al mondo della corsa e a tutto ciò che lo riguarda. Notizie, dati e curiosità. Correre è in edicola o può essere acquistato attraverso abbonamento

Maximaratona

Cerca un atleta

Cerca una gara

Londra meglio di Rio: i top della maratona al via da Greenwich

Post 23 Aprile 2016 By Diego Sampaolo In Notizie
Rate this item
(0 Voti)

Nessuna maratona può vantare così tanti campioni come la Virgin London Marathon in programma domenica mattina con partenza da Greenwich e arrivo nei pressi di Buckingham Palace. Ben quattro campioni con un personale al di sotto delle 2:05’ saranno ai nastri di partenza nella gara maschile, mentre un quartetto di atlete con record inferiore alle 2:20’ partiranno con i favori del pronostico nella gara femminile.

La gara maschile vanta un cast addirittura superiore a quello delle prossime Olimpiadi dove potranno gareggiare solo tre keniani e tre etiopi per il limite imposto di atleti per ciascuna nazionale nelle grandi rassegne globali di campionato. Londra servirà a definire la composizione dei due team africani per Rio de Janeiro. I favoriti per i tre posti da assegnare nella formidabile squadra keniana sono Eliud Kipchoge, Dennis Kimetto e Wilson Kipsang.

Eliud Kipchoge è stato il miglior maratoneta dell’ultima stagione grazie ai prestigiosi successi ottenuti a Londra in 2:04’42” e a Berlino in 2:04’00”. Il campione mondiale dei 5000 metri di Parigi St.Denis 2003 ha vinto quattro maratone consecutive e cinque gare nelle sue sei apparizioni sulla distanza. “Darò tutto per difendere il mio titolo. Insieme a Dennis e a Wilson daremo vita ad una gara straordinaria e ad una grande prestazione cronometrica”, ha dichiarato Kipchoge.

Dennis Kimetto ha stabilito il record mondiale con 2:02’57” a Berlino nel 2014 e si è piazzato terzo al debutto a Londra lo scorso anno ma è stato costretto a ritirarsi sia ai Mondiali di Pechino 2015 che alla Maratona di Fukuoka dello scorso dicembre. Il primatista mondiale è fiducioso di poter tornare ai suoi migliori livelli nella capitale britannica. “La preparazione è andata bene senza infortuni. Per vincere avrò bisogno di avvicinare il record del percorso perché ci saranno Kipchoge e Kipsang. A riguardo della selezione per le Olimpiadi di Rio l’obiettivo è finire la gara con un buon piazzamento e un buon tempo. Saranno poi i selezionatori a decidere settimana prossima. Se non mi selezioneranno per Rio punterò sulla maratona di Berlino del prossimo Settembre. Forse potrei a inseguire il record mondiale. L’obiettivo è correre in 2:02’40” “ ha dichiarato Kimetto in occasione della conferenza stampa di presentazione dei top runners.

L’ex primatista mondiale Wilson Kipsang ha scritto la storia recente della maratona britannica vincendo due edizioni nel 2012 in 2:04’44” e nel 2014 in 2:04’29” (attuale record del percorso) e piazzandosi secondo lo scorso anno in 2:04’47”. A Londra ha vinto anche il bronzo olimpico nel 2012. In carriera vanta due vittorie a Francoforte (2010 in 2:04’57” e 2011 in 2:03’42”), il record mondiale stabilito a Berlino nel 2013 in 2:03’23” e il successo a New York in 2:10’59” nel 2014. “Ho lavorato sulla resistenza e sulla velocità per arrivare al top. Punto a battere il record del percorso” ha detto Kipsang.

Il cast stellare non si esaurisce con i tre super big. Ci saranno anche Stanley Biwott, vincitore dell’ultima maratona di New York, secondo a Londra nel 2014 in 2:04’55” e primo a Parigi nel 2012 in 2:05’11” e il primatista mondiale dei 5000 e dei 10000 metri e tre volte campione olimpico Kenenisa Bekele, che ha debuttato sui 42km a Parigi nel 2014 ma non disputa una maratona dal ritiro per infortunio a Dubai nel gennaio 2015. Da seguire anche il ventenne eritreo Ghirmay Ghebrselassie, campione del mondo a sorpresa lo scorso anno a Pechino.

In chiave europea l’atleta più quotato sarà il tedesco Arne Gabius, che lo scorso autunno ha stabilito il record nazionale con 2:08’33” a Francoforte.

Non da meno sarà la gara femminile che punta sulla sfida tra Mary Keitany, Florence Kiplagat, Mare Dibaba e la vincitrice a sorpresa della passata edizione Tigist Tufa. Mary Keitany ha vinto due edizioni della Maratona di Londra nel 2011 e nel 2012 scendendo sempre sotto le 2:20’ rispettivamente con 2:19’19” e 2:18’37”.

Lo scorso autunno l’allieva del tecnico torinese Gabriele Nicola si è imposta a New York in 2:24’25”. Quest’anno non ha ancora gareggiato ma l’obiettivo è puntato sulle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 dove proverà ad inseguire l’oro dopo il quarto posto di Londra 2012. Nell’autunno 2014 tornò alle gare dopo la seconda maternità con il successo a New York in 2:25’07”. La scorsa edizione vide la fuoriclasse keniana piazzarsi seconda in 2:23’40” alle spalle dell’etiope Tufa, che si impose in 2:23’22”.

Tigist Tufa difenderà il successo anche quest’anno. “Sono in condizioni buone e punto al successo e ad un buon tempo”, ha detto Keitany in conferenza stampa. Punteranno alle prime posizioni anche la keniana Florence Kiplagat, primatista mondiale della mezza maratona e vincitrice dell’ultima Maratona di Chicago lo scorso ottobre, Priscah Jeptoo, vincirice nell’edizione del 2013 in 2:20’15” e l’etiope Mare Dibaba, campionessa del mondo a Pechino e vincitrice a Chicago nel 2014 e a Dubai nel 2012 (con il record personale di 2:19’52”).

Tornerà a Londra anche la vincitrice del 2010 Aselefech Mergia, che si allena con la vincitrice dell’ultima maratona di Boston Atsede Baysa sotto la guida del tecnico etiope Gemedu Dedefo. L’etiope ha il secondo miglior tempo tra le iscritte con 2:19’31”. “Mi sono allenata bene per la gara di domenica. Non ho più gareggiato dopo il secondo posto a New York dietro a Mary Keitany lo scorso Novembre ma mi sono preparata in modo specifico per Londra. Il successo di Baysa a Boston che ho seguito in televisione mi ha dato tanta fiducia perché abbiamo svolto gli stessi allenamenti. Il fatto che i nostri allenamenti hanno dato i frutti a Boston significa che posso fare bene anch’io a Londra” ha dichiarato Mergia al prestigioso settimanale di atletica britannico Athletics Weekly.

Tra le partenti della gara popolare ci sarà anche la campionessa olimpica di Atene 2004 Kelly Holmes, che correrà la maratona per raccogliere fondi per cinque organizzazioni di beneficienza. “Lo scorso anno mia madre è stata colpita dal mieloma. Questa è la ragione principale per la quale correrò Domenica. L’obiettivo è raccogliere 250000 sterline per cinque charities. Quando percorrerò il Mall, sprinterò come Usain Bolt e sarò orgogliosa di me stessa”, ha dichiarato Kelly Holmes.

Record del percorso

Gara maschile: Wilson Kipsang (Ken) 2h04’29” (2014)

Gara femminile: Paula Radcliffe (Gbr) 2h15’25” (2003)

Vincitori della passata edizione

Gara maschile: Eliud Kipchoge (Ken) 2:04’42”

Gara femminile: Tigist Tufa (Eth) 2:23’22”

Sei qui: Home Londra meglio di Rio: i top della maratona al via da Greenwich

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione